I have a dream: tema per violino contro il razzismo

  I have a dream that my four little children will one day live in a nation where they will not be judged by the color of their skin, but by the content of their character. I have a dream today! Io ho un sogno, che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non Read More

Ludwig van Beethoven: musica e cuore

  Sul genio  musicale di Ludwig van  Beethoven non si  discute, ma che  sia stato anche frutto dell’aiuto di un’anomalia cardiaca è il risultato  di una  ricerca scientifica pubblicata nel 2015 sulla rivista Perspectives in Biology and Medicine. Lo studio fu firmato da un team di cui  facevano  parte musicologi  e cardiologi sotto l’egida dell’Università del  Michigan: in esso  sono  Read More

Bea Wain

  Bea Wain:  di  certo  questo nome ai più rimane sconosciuto, anche se per gli  appassionati  delle Big Band, cioè le orchestre di  musica jazz formate da più elementi che,  nate  intorno  agli anni ’20 e fino  agli  anni ’50,  il personaggio  legato  al nome di  questa vocalist è noto. Beatrice Wain, questo era il suo nome completo, era nata Read More

Tom’s Diner: il primo MP3 (forse)

  Sappiamo  che la nascita del  formato  audio  MP3, avvenuta tra la fine degli  anni ’80 ed inizio  anni ‘ 90, fu  dovuta al  team internazionale guidato dall’ingegnere italiano Leonardo Chiariglione e di  cui faceva parte anche l’ingegnere di  elettronica e matematico  tedesco Karlheinz Brandenburg. Forse pochi  sanno, anche se la cosa non è accertata realmente, che per saggiare la Read More

La regina del clarinetto: Anat Cohen

  La rivista di  musica jazz Downbeat nel 2014, attraverso un sondaggio proposto  ai  suoi  lettori, incoronò come migliore clarinettista dell’anno Anat Cohen, mentre il suo  album Claroscuro si  aggiudicò l’undicesima posizione come miglior lavoro nel  campo  della musica jazz per l’anno precedente. Non era la prima volta che Anat Cohen si  aggiudicò quel  titolo da parte di  Downbeat: già Read More

Grace Kelly: la regina del jazz

  Una foto pubblicata da gkellymusic (@gkellymusic) in data: 27 Gen 2017 alle ore 18:32 PST   Per gli amanti  della musica jazz, in particolare della Smooth jazz, il nome di Grace Kelly  non è quello dell’indimenticabile principessa di  Monaco ma, bensì, quello  di  una giovane artista polivalente (musicista, compositrice e cantante) di  venticinque anni. Lei è nata appunto il Read More

Yu – Mex: quando El mariachi si trasferì in Jugoslavia

  Con settemila dollari  come budget non si può pensare di  fare grandi  cose, tanto  meno un film. Eppure, venticinque anni  fa, Robert Rodriguez realizzò con quella somma un film che presto  sarebbe diventato  un cult: El mariachi. El mariachi si  sviluppò in una trilogia con Antonio  Banderas nel  ruolo  principale, dando così vita ad un nuovo genere: il burrito-western, Read More

La sensualità nel Bolero di Maurice Ravel

  È difficile non rimanere ipnotizzati dal lento  ed incalzante ritmo del più famoso dei boleri, cioè quello composto nel 1928 da Maurice Ravel  in seguito  alla richiesta della ballerina Ida Rubinstein. La composizione di  Maurice Ravel, presentata per la prima volta all’Opèra di Parigi il 22 novembre 1928, fu  accompagnata da una coreografia intrisa di erotismo: una donna danza Read More

Neta Elkayam: la stella della Musica Mizrahi

  Con il termine mizrahì ( oppure mizrahìm) si indicano comunità formate da   ebrei  orientali,   quindi provenienti  da paesi  del mondo  arabo  quali, ad esempio, Iraq, Tunisia, Marocco, Libia ed altri. Gli  ebrei  orientali, facendo  riferimento alla loro  cultura, si  considerano discendenti  diretti  di  quegli ebrei  che subirono  l’esilio  babilonese (VII – VI secolo  a.C.). La musica mizrahi miscela ritmi Read More

“O Fortuna, velut luna….”

  Drammaturgo, poeta librettista, scenografo, direttore d’orchestra e musicologo: tutte qualità artistiche in un solo uomo: Carl  Orff. Nato a Monaco  di  Baviera il 18 luglio 1895 (qui  vi  morì il 29 marzo 1982), si  diplomò in composizione nel 1922  dietro  la guida di Heinrich Kaminski. Due anni  dopo, con la collaborazione di Dorothee Günther, fondò la “Güntersschule” il cui Read More