Archeologia in Arabia Saudita

    Sappiamo  che le famose Linee di  Nazca sono osservabili  nel loro  stupefacente insieme solo  all’alto, per tanto, considerando l’epoca in cui vennero  tracciate, tra il 300 a.C. ed il 500 d.C., si  ritiene un mistero di  come la popolazione di  allora possa averle realizzate. Molte più antiche ed enigmatiche,  sono  altre strutture sorte migliaia di  anni  fa in Medio  Read More

L’autocombusione del faraone Tutankhamon

  Nel 1985 la casa editrice Mondadori pubblicò nella collana Urania, dedicata ai  romanzi  di  fantascienza, Autocombustione umana dello  scrittore irlandese  Bob Shaw (vedi  anche l’articolo  su  24Cinque Autocombustione umana: dalla fantascienza alla (fanta)scienza).    La trama del libro, intuibile dal titolo, rimanda al fenomeno per cui un corpo umano prende fuoco senza nessuna causa apparente: ovviamente, per quanto una certa Read More

Scoperte misteriose strutture in pietra in Arabia Saudita

  In una regione centro occidentale dell’Arabia Saudita, l’Harrat Khaybar,  gli  archeologi  hanno  portato  alla luce quattrocento  strutture di  pietra risalenti a 7.000 anni  fa.   Le strutture in pietra , scoperte attraverso  le immagini  satellitari, sono  attigue ad un cono  di un vulcano  ormai  spento  che però, in passato, ha eruttato  lasciando strati  di  lava basaltica. Il loro scopo Read More

I recinti di Avebury più antichi di Stonehenge

Non passa giorno  che nuove scoperte archeologiche stimolano  la curiosità e la fantasia solo  perché vengono pubblicizzate dai  media con l’aggettivo  di misteriose. Ed è questo l’esempio  di una scoperta risalente agli  anni ’80  avvenuta  ad Avebury, a soli  37 chilometri  dal  sito di  Stonehenge.   Durante i lavori  di posa di una pipeline vennero  alla luce i resti  carbonizzati Read More

Un antico e misterioso megalite scoperto in Russia

  Bisogna aguzzare la vista per scorgere nell’immagine il profilo di un grifone scolpito  nella roccia:  dietro  alla sua realizzazione rimane il mistero del popolo che lo  ha realizzato. La scoperta, avvenuta nel 2013 ma solo  recentemente resa pubblica, è stata localizzata presso il monte Mokhnataja a 20 chilometri  dalla città di Belokurikha nella regione di  Altaj  (Russia). Per gli  Read More

Le tombe dipinte nella Cina della dinastia Liao

  Ha  all’incirca mille anni  la tomba scoperta a Datong (nord della Cina), il cui  ingresso era stato  sigillato  con un muro  fatto  di  mattoni. Al  suo interno gli  archeologi  del Datong Municipal Institute of Archeology, hanno rinvenuto un’urna posta al centro  della tomba con i  resti di una cremazione riguardanti un uomo  ed una donna (gli  archeologi pensano  che Read More

Le sepolture in anfora nell’Antico Egitto

  Gli  archeologi Ronika Power della University of Cambridge, ed il suo  collega Yann Tristant della Macquarie University, hanno  un ipotesi  molto plausibile riguardante le sepolture di neonati, ma anche di  adulti, in anfore. Si è sempre pensato  che questo  tipo  di  sepoltura erano un ripiego per le  famiglie  più povere le quali, evidentemente, non potevano permettersi  una tomba per Read More

Nuova ipotesi sull’eruzione dell’isola di Thera

  L’isola di  Thera,  oggi chiamata   Santorini, nel 1650 a.C. subì evento  catastrofico  a seguito  di una   eruzione  vulcanica e dello  tsunami conseguente ad esso. Tale evento, se pur non quello principale che causò la caduta della civiltà minoica, destabilizzò in maniera devastante la vita in quell’area. Alcuni  miti greci prendono  spunto da quell’evento: Platone narra in  Crizia  il mito  Read More

Antiche civiltà nei pressi del Mar Caspio

  Un complesso  formato  da strutture in pietra e risalente a 1.500 anni  fa, è stato  recentemente scoperto sulla riva orientale del Mar Caspio, nella penisola di Mangyshlak in Kazakistan. Le strutture in pietra, molto probabilmente costruite da tribù nomadi,  hanno  diverse dimensioni tutte formate da lastre  inserite verticalmente nel  terreno. Alcune di  esse, per la disposizione, ricordano  le strutture Read More

Cochno stone: la pietra nascosta

Nel 1887, nel Dunbartonshire Occidentale (Scozia), il reverendo ed archeologo James Harvey portò alla luce una pietra completamente piatta, dal  diametro  di  13 metri, con incise su  delle coppelle racchiuse in un vortice, datata intorno  al 3.000 a.C. Nel 1965 la pietra venne danneggiata da vandali e dall’azione delle intemperie, questo  spinse gli  archeologi  a seppellirla di nuovo ai  fini  Read More