Quello che il ghiaccio nascondeva sotto la piattaforma del Larsen C

LarsenC-detail photo 2016315 lrg.jpg
Photographs by John Sonntag – NASA – UN dettaglio  della spaccatura Larsen C fotografata il 10 novembre 2016

12 luglio  2017 un ciclopico iceberg si  liberò dalla piattaforma glaciale Larsen C: la sua dimensione era pari a 5.800 chilometri  quadrati, con uno spessore di 200 metri  ed un peso  valutato in un trilione di  tonnellate  ( guarda l’ articolo  pubblicato  dalla BBC)

La causa del  distacco  dell’iceberg è dovuta al cambiamento  climatico e conseguente riscaldamento  dell’ambiente, cosa che dovrebbe far scattare un campanello  d’allarme anche a chi  si  ostina a non voler vedere la realtà di  quello  che stiamo  vivendo.

In ogni modo  gli scienziati  hanno approfittato di  questo  evento  per studiare la distesa d’acqua nel  Mare di Weddell liberata dal  ghiaccio  e rimasta nascosta per 120.000 anni.

La ricerca riguarda soprattutto la vita marina e i danni  che il cambiamento  climatico  sta apportando  ad essa  ma, allo  stesso momento, lo studio  di forme di  vita  che prima non potevano  essere osservati, compresi  alcuni  microbi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.