Greenways: dalle strade ferrate a quelle ciclo pedonali

Tratto del percorso ciclo pedonale su ex sede ferroviaria tra Cogoleto e Varazze in Liguria

 

Settecentocinquanta chilometri  su ottomila: è questa la lunghezza totale che fino  ad ora ha consentito la conversione di  tratti  ferroviari  dismessi  in Italia in percorsi  ciclo – pedonali.

I restanti  chilometri (tanti) una volta riutilizzati  all’uso  di un turismo  consapevole, potrebbero essere un volano  per il tornaconto dei  luoghi interessati al progetto  greenways.

Naturalmente, considerando  gli  alti  costi da parte degli  Enti locali per l’acquisto del  tracciato  e del progetto  di  riconversione (si parla di  decine di  migliaia di  euro  per chilometro), è necessario  che dal  voto del prossimo 4 marzo, dopo il diluvio  di promesse da parte dei  contendenti  al  governo della nazione (molte di  esse solo ipotizzabili), si parli di  cose concrete come, appunto, l’aiuto per i progetti dell’economia legata al  turismo e alla protezione della natura.

Se si  è interessati  a conoscere quali  sono  le ferrovie dismesse in Italia, l’Associazione italiana Greenways ha predisposto un database molto  aggiornato ed aggiornabile dagli utenti  stessi. 

Sul sito sono in vendita anche pubblicazioni sull’argomento del  turismo  verde, in special modo quello  che concerne il progetto  Greenways.

 


 

Dal  Blog di  Caterina Sui Sentieri della Libertà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.